Lunedì. PANIfichiamo insieme la settimana!

paneE si ricomincia con i ritmi del quotidiano. Via con tabelle di marcia, agende e scalette per programmare i prossimi cinque giorni lavorativi.
Tutti noi, come tanti cricetini, riprendiamo a correre sulla nostra ruota, sperando in un ghiotto boccone al termine della work out session 🙂

Mi sono documentata ed ho imparato che i criceti amano nutrirsi di avena, soia, orzo e grano; poche carote ma piselli, broccoli, insalata, pomodori, cetrioli e finocchi a volontà; uva, ciliege, mele, pere, pesche, albicocche, prugne e mandarini; semi oleosi come mandorle, noci e ghiande. Biscotti e pane.
Ok, ci siamo, è ufficiale. Oggi sono un criceto anch’io.

In questo post vi insegnerò a realizzare un pane squisito a fatica 0 e divertimento-soddisfazione-risultato 1000. Pronti a PANificare (per) la settimana?
Buon inizio, cricetini… 😉


Ingredienti per due grosse pagnotte:
250g farina integrale di farro
250g farina di kamut
1 cucchiaino di sale
15g di lievito da pasta madre di kamut (secco)
350g circa di acqua

Bene, vi avviso che sono campionessa mondiale di mani avanti e tengo a precisare che questo metodo che illustro non è quello ortodosso. Amo fare il pane in casa e a seconda del risultato che desidero ottenere vario il procedimento modificando tempi di lievitazione e tecniche di impasto, quindi che i puristi panificatori non ne me vogliano, quella segue è solo una delle varianti che a casa nostra alterno alle altre.
Detto questo, veniamo a noi.

In una grossa ciotola mescolare insieme le farine, il lievito ed il sale (sì, questi due ingredienti possono stare vicini vicini e la lievitazione non ne sarà assolutamente compromessa. Fidatevi) ed aggiungere l’acqua fresca a temperatura ambiente.
Non impastare con le mani ma utilizzare una forchetta o un cucchiaio di metallo.
L’impasto sarà piuttosto bagnato ma va bene così.
Coprire la terrina con la pellicola trasparente, avvolgere in un canovaccio e far lievitare in un luogo riparato (io la metto sempre nel forno. Ovviamente spento, eh!) per 10 ore o almeno 8 se siete impazienti.
Trascorso questo tempo, trasferire la pasta lievitata (e molto morbida) sul tagliere infarinato e dividerla in due parti.
Ripiegare i bordi di ogni pagnotta verso l’interno senza schiacciare l’impasto con le mani. Siate delicati.
Capovolgerle, coprirle con due ciotole e far lievitare per circa 30 minuti.
Nel frattempo accendere il forno a 230° impostando la modalità statica.
Una volta raggiunta la temperatura e passato il tempo di attesa per la lievitazione, trasferire le due pagnotte su una teglia ricoperta di carta da forno avendo cura che le pieghe siano, questa volta, rivolte verso l’alto. Quindi dovrete capovolgere i due impasti prima di disporli sulla teglia.
Infornare e cuocere per circa 40 minuti circa. Saranno pronte quando all’aspetto si presenteranno ben dorate ed al tatto avranno formato una croccante crosta mantenendo però un peso specifico molto leggero. Insomma, quando vi sembreranno cotte, aprite il forno ed estraetene una. Se sarà croccante su tutta la sua superficie ma peserà quanto una piuma avrete fatto centro.
Sfornare e far raffreddare su una gratella.
Questo pane è buonissimo, croccante e leggero.
Potete tagliare a fette quello che non consumate subito e congelarlo: in questo modo avrete il pane per tutta la settimana, sarà sufficiente scongelare la quantità desiderata e passarla una decina di minuti in forno caldissimo per ottenere un prodotto come appena sfornato.

pane2
L’impegno richiesto per la realizzazione di questo pane, come avrete notato, è davvero minimo ed occorre solo attendere il decorso dei tempi di lievitazione.
Gli accorgimenti da seguire sono davvero pochi e pertanto non avete scuse. Siete autorizzati a scendere un attimo dalla vostra ruota e indossare il grembiule…
Pane fatto in casa fragrante e appetitoso… Però sano!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...