Gnocchi di patate in crema di verdure

12105877_1499327623710952_126860750324327109_nBuongiorno, people!

Avete già iniziato il training autogeno del lunedì “amo il mio lavoro, amo il mio lavoro, amo il mio lavoro…”? Beh, da queste parti generalmente ci si mette avanti già la domenica sera, così alla mattina si salta un passaggio e si guadagna tempo… ma non è che funzioni proprio tutte tutte tutte le volte 🙂

Non vi regalerò perle di saggezza e frasi profonde tese a vedere la luce e la gioia del momento presente dentro di sé e a non legare la serenità interiore a schemi, convenzioni o eventi esterni, no no no. Mi limiterò a citare la battuta della madre di Toula in “il mio grosso grasso matrimonio greco”, che all’udire le parole della figlia “io lo amo” circa l’aver incontrato il principe azzurro, le ha immediatamente rammentato con estrema delicatezza le cose importanti della vita… “ahhh, Toula! Pensa a mangiare!”.
Ok, gente, proviamo a seguire il suo consiglio e vediamo come va…

Ingredienti per due persone
180 g di patate lessate e schiacciate (corrispondono a 2 patate di medie dimensioni)
50 g di farina di kamut
30 g di farina di mais
1 cucchiaino di sale
prezzemolo secco
………………………….
1 zucchino
1/2 carota
1 gambo di sedano

1 manciata di polpa di mandorla (lo scarto del latte di mandorla fatto in casa. Sostituitelo con mandorle bio frullate, anche grossolanamente se non ne avete. Sì, ok, in effetti non è che sia la cosa più frequente di cui si dispone in dispensa…avete ragione. Prometto di pubblicare presto il procedimento del latte di mandorle così metto a tacere le critiche che mi vado a cercare…)
basilico, prezzemolo
sale
peperoncino
1 cucchiaino di olio extra vergine d’oliva
q.b. acqua di bollitura delle patate (cotte senza la buccia)
…………………………..
altra polpa di mandorla o granella per la gratinatura

Lavare e sbucciare le patate e metterle a bollire (per guadagnare tempo tagliarle a pezzi grossi).
Nel frattempo preparare la salsa cuocendo in padella con un goccino d’acqua le verdure tagliate a piccoli dadini insieme a peperoncino, prezzemolo e basilico sminuzzati finemente (oppure usate le erbe secche: sono un valido aiuto anche per chi non ha il pollice verde… Perché mi guardate?).
Una volta pronte, ma ancora al dente, frullatele rapidamente mantenendo qualche pezzetto di verdura intero. Aggiungere le mandorle, un pizzico di sale e se la consistenza non è sufficientemente fluida e cremosa utilizzate qualche cucchiaio di acqua di bollitura delle patate. Se non riuscite a farne a meno unite anche un mini cucchiaino d’olio extra vergine d’oliva, emulsionate e tenete da parte.
Per gli gnocchi, mescolare gli ingredienti impastando velocemente con le mani, formare dei filoncini, tagliare dei piccoli cilindretti e rotolarli sui rebbi di una forchetta per formare la rigatura che raccoglie il sugo.
Cuocerli in acqua bollente per pochi minuti, farli saltare in padella con la salsina di verdure e disporli subito all’interno di due cocotte da forno. Cospargere di mandorle (nella foto vedete le cocotte prima della gratinatura), spruzzare qualche goccia di olio extra vergine d’oliva e far gratinare a 200° per circa 10 minuti. Servire subito.
Penso che all’ora di pranzo si eleverà un collettivo inno alla saggezza della madre di Toula… 🙂
Buon inizio di settimana!!!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...