Insalata di quinoa con pesto al basilico e anacardi

20150701_191845Ecco a voi un’idea per salutare l’estate e per gli ultimi pic-nic della stagione.

Non la classica insalata di riso, vi prego. Per carità, buona, buonissima ma altrettanto vista e vistissima…
Spesso, infatti, ripetiamo a rotazione i piatti che ci sono piaciuti e con cui abbiamo dimestichezza senza pensare che ci sono tantissime e gustose alternative.

Questa insalata di quinoa, ad esempio, con il freschissimo e super estivo pesto al basilico, pomodoro ed anacardi che vi propongo, è un vero concentrato di energia e gusto e, non scherzo, piace tanto anche agli uomini. Sì, dico “uomini” perché generalmente i più restii a sperimentare ingredienti diversi sono proprio loro… Ma non offendetevi, eh, è solo un mio pensiero. Una supposizione. Ok, è oggettivamente un dato di fatto.
In ogni caso, per accattivarvi più facilmente il favore di tutti i commensali (e qui non sto discriminando la citata categoria) presentate l’insalata di quinoa all’interno di una piadina homemade alla paprica piccante ed otterrete un risultato sfizioso… però sano! Ga-ran-ti-to.


Ingredienti per due persone:
115g rainbow quinoa (quella bianca e rossa)
2 grossi zucchini
4 carote
½ peperone giallo
sale
per il pesto:
4 bei ciuffi di basilico fresco
½ pomodoro
3-4 cucchiai di anacardi al naturale
1 cucchiaino di olio extra vergine d’oliva
acqua e sale q.b.

Per prima cosa sciacquare bene la quinoa sotto l’acqua corrente per eliminare i residui di saponina di cui sono rivestiti i semi e cuocerla in acqua, leggermente salata, pari al doppio del suo volume (1 parte di quinoa=2 parti di acqua) per circa 15 minuti, fino ad assorbimento quasi completo del liquido. Coprire e far intiepidire. L’acqua sarà assorbita dalla quinoa, che resterà sgranata e croccante.
Tagliare a dadini le verdure e cuocerle a parte in padella antiaderente. Non usare olio, non c’è alcun bisogno di appesantire il piatto, ma utilizzare un goccio d’acqua. Iniziare dalle carote, che sono più coriacee e richiedono una cottura più lunga delle altre verdure, e quando saranno quasi pronte (mantenerle al dente e croccanti), unire gli zucchini, i peperoni ed un pizzico di sale (il mio “pizzico” di solito significa non salare affatto perché sono abituata al gusto naturale degli ortaggi e mi piace così ma voi non omettete questo dettaglio…senza esagerare però).
Nel frattempo preparare il pesto frullando tutti gli ingredienti ed aggiungendo l’acqua necessaria ad ottenere la consistenza di una cremina non troppo liquida (giusto un goccio). Non frullare troppo perchè i micro pezzettini degli anacardi devono sentirsi sotto i denti.
Condire la quinoa con le verdure ed il pesto e regolare di sapidità, aggiungendo a piacere anche il peperoncino sbriciolato (io sempre).
Servire così, spolverizzandovi sopra una manciata di anacardi frullati a polvere, condendo con un filo d’olio extra vergine d’oliva a crudo e guarnendo con qualche fogliolina di basilico. Oppure, come ho fatto io, farcire con la quinoa due piadine integrali (io le ho realizzate con farro e paprica. Presto la ricetta). Buon appetito!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...